CCNL. Difendiamo il potere d’acquisto e i diritti dei metalmeccanici grazie alla contrattazione [volantino]

  1. Dal 5 febbraio 2021 al 30 giugno 2024 un lavoratore metalmeccanico inquadrato al livello C3 del Ccnl Federmeccanica/Assistal ha guadagnato 3.928,50€ lordi in più, sommando il totale dell’incremento dei minimi retributivi, del contributo azienda al Fondo Cometa (previdenza complementare) e dell’incidenza sul Tfr, oltre agli 800 euro di flexible benefits (già previsti anche dal contratto precedente).

E per i lavoratori turnisti aumenta il riconoscimento per il lavoro a turni.

DIFENDIAMO IL POTERE D’ACQUISTO E I DIRITTI DEI METALMECCANICI, GRAZIE ALLA CONTRATTAZIONE NAZIONALE. ISCRIVITI ALLA FIOM!

 

Seguici e metti mi piace:

Precedente